Prestazioni

• assistenza medica (n. 3 medici in convenzione ULSS per gli utenti non autosufficienti, medici di base per utenti autosufficienti e parzialmente autosufficienti).
 
• unità operativa interna – è una équipe di professionisti (medico, psicologo, coordinatore generale socio-sanitario, logopedista, assistente sociale, coordinatore di nucleo, educatore, operatore socio-assistenziale, fisioterapista, responsabile ULSS) che esamina le problematiche dell’anziano con una visione globale delle patologie e dei bisogni, con un approccio integrato e multidisciplinare che mira ad effettuare valutazioni e programmi personalizzati, e aggiornati annualmente o in caso di aggravamenti, che consentono l’erogazione del servizio più idoneo.
 
• assistenza infermieristica 24 ore su 24 con personale infermieristico preparato ed aggiornato. Il servizio cura la somministrazione della terapia farmacologica, le medicazioni, i prelievi, l’assistenza sanitaria in situazioni di emergenza, la collaborazione con il medico nelle visite e nella tenuta delle cartelle sanitarie, l’identificazione dei bisogni di salute e la pianificazione degli interventi sanitari, la partecipazione alla esecuzione del piano assistenziale individuale.
 
• servizio assistenziale. Il servizio assistenziale viene svolto da operatori socio-assistenziali in possesso di specifico attestato di qualifica professionale. L’operatore socio-assistenziale è una figura che, su programmi predisposti dall’unità operativa interna e con istruzioni di massima fornite dalle figure professionali specialistiche del nucleo (infermieri, fisiokinesiterapista, logopedista, ecc.) effettua varie ed importanti attività a diretto contatto con l’ospite al fine di assicurargli l’erogazione delle prestazioni assistenziali quali la cura e l’igiene della persona, l’alzata e la messa a letto, aiuto nelle operazioni di vita quotidiana, posturazione e mobilizzazione, aiuto nella assunzione dei pasti, sorveglianza, cura delle condizioni igienico-ambientali delle stanze.
 
• coordinamento generale socio-sanitario e di nucleo. Il coordinamento serve a garantire la gestione globale ed integrata con gli obiettivi dell’ente, attraverso la gestione delle risorse umane e tecnologiche, di tutti i nuclei e servizi assegnati con attuazione di tutti gli interventi necessari per garantire la salute ed il benessere degli utenti.
 
• psicologo. Lo psicologo svolge un importante ruolo nella fase di ambientamento dell’ospite in casa di riposo in quanto può rilevarne le caratteristiche psicologiche in termini di personalità, la situazione cognitiva, il tono dell’umore, i deficit sensoriali e cognitivi, i disturbi comportamentali e affettivo/emotivi rispetto ai quali lo psicologo attua interventi terapeutici di tipo riabilitativo e di sostegno sia in modalità individuale che di gruppo. Inoltre nei confronti della famiglia che decide di inserire definitivamente il parente in struttura attua interventi di consulenza e di supporto.
 
• assistente sociale. Il servizio, cui è preposta un’assistente sociale, gestisce le pratiche di ammissione degli ospiti presso il centro, tiene i rapporti con i familiari e con gli ospiti, svolge funzioni di segretariato sociale e mantiene i contatti con i servizi esterni.
 
• fisioterapia e riabilitazione geriatrica per non autosufficienti e parzialmente autosufficienti (su indicazione dell’unità operativa interna). Il servizio, affidato a fisiokinesiterapisti, gestisce i programmi di riabilitazione e riattivazione funzionale e tutte le altre forme di terapia utili alle patologie dell’utente (terapia fisica, rieducazione motoria, neuromotoria ed ortopedica, attività di gruppo) o a mantenere o migliorare i livelli di autonomia dell’anziano. Cura, inoltre, la mobilizzazione e le posture degli ospiti non autosufficienti allettati o con mobilizzazione ridotta. Sono a disposizione per tale attività due palestre attrezzate.
 
• ginnastica “dolce” per terza età.
 
• logopedia. Il servizio si occupa delle attività di educazione e di rieducazione del linguaggio, della fonetica e di ogni altra disfunzione, temporanea o definitiva intervenendo su specifiche patologie quali le afasie, le agnossie, le prassie, le sordità, le disfonie, disfagie, ecc., al fine di risolvere o contrastare l’isolamento derivante all’ospite dalla incapacità di comunicare con gli altri. Il servizio effettua, inoltre, interventi per i deterioramenti mentali di varia natura e grado, sui disturbi della comunicazione e svolge attività di gruppo al fine di stimolare le capacità cognitive e correlate al linguaggio.
 
• animazione. Attraverso il servizio animazione, che è svolto da educatori, si realizzano obiettivi educativi e riabilitativi, nell’ambito di un progetto elaborato dalla unità operativa interna, volti a realizzare attività espressive, culturali, occupazionali e di proficuo utilizzo del tempo libero.
 
Inoltre il servizio promuove la socializzazione degli utenti attraverso le attività di gruppo e collabora con le attività di volontariato presenti nell’ente. Il servizio animazione organizza anche feste e gite per gli utenti.
 
• ufficio relazioni con il pubblico. L’ufficio si occupa delle relazioni con gli utenti ed i familiari o persone di riferimento degli utenti per quanto riguarda la tutela dell’ospite, che viene esercitata dallo stesso o dai parenti attraverso la possibilità di presentare reclami su eventuali disservizi nonché segnalazioni o suggerimenti che permettano di analizzare le problematiche di ricovero al fine anche di ricercare dei miglioramenti del servizio erogato. All’ufficio dell’URP familiari e ospiti possono recarsi inoltre per ricevere la posta.
• segretariato sociale per assistenza in pratiche amministrative. In caso di bisogno il familiare dell’ospite può rivolgersi all’assistente sociale anche per ottenere una consulenza nella predisposizione di pratiche amministrative relative a cambi di residenza a seguito del ricovero, cambio del medico di base, inoltro domande di invalidità civile o assegno di accompagnamento, assistenza nella predisposizione di pratiche amministrative quali la richiesta di ingresso nel Centro Residenziale Anziani,  cambio del medico di base, documentazione amministrativa per cambio di residenza.
 
• servizi amministrativi. Gli uffici amministrativi si occupano di tutti gli aspetti relativi alla tenuta della contabilità, alla gestione dei fornitori, alla riscossione delle rette di ricovero, all’approvvigionamento di beni e servizi, alla esecuzione delle procedure burocratiche, alla gestione economico-giuridica del personale.
 
• servizio ed assistenza religiosa svolto da sacerdote e suore. A disposizione degli utenti e familiari per le funzioni religiose o per momenti di raccoglimento e preghiera una cappella presso il fabbricato per persone non autosufficienti, utilizzabile durante tutta la giornata.
 
• attività di volontariato. All’interno delle struttura operano dei volontari che si affiancano alle altre figure professionali aiutandole nel normale svolgimento delle attività assistenziali.
 
• pedicure-podologo. Il podologo tratta direttamente, nel rispetto della normativa vigente, dopo esame obiettivo del piede, con metodi incruenti, ortesici ed idromassoterapici, le callosità, le unghie ipertrofiche, deformi o incarnite, nonché il piede doloroso.  (gratuito per i soli non-autosufficienti)

• parrucchiera (a pagamento).
  
• servizio lavanderia. E’ erogato, a pagamento, il servizio di lavanderia della biancheria personale degli ospiti.
 
• servizio tecnico-manutentivo.
 
• trasporto per visite specialistiche presso gli ospedali di Arzignano e Montecchio Maggiore (a pagamento).
 
• servizio telefonico. Per gli utenti sono a disposizione in spazi comuni, accessibili, tre apparecchi telefonici pubblici a moneta o scheda telefonica collocati in ogni fabbricato. E’ possibile inoltre ricevere telefonate dall’esterno. In tal caso la telefonata viene passata all’utente con un telefono portatile.
 
• Ristorazione con menù di qualità, a scelta.
 
• diete personalizzate.
 
• aiuto all’ospite nell’alimentazione.
 
• servizio pulizie.
 
• parco interno con zone d’ombra attrezzate.
 
• aria condizionata nei reparti per persone non autosufficienti, parzialmente autosufficienti e autosufficienti, mentre è presente solo in alcune stanze della casa albergo.
 
• parcheggio interno.
 
• campo bocce.